HOMAR LEUCI NUOVO RECORD ASSOLUTO DI RANA -72 mt.

homar leuci a -72 mt. a rana, nuovo record italiano Fipsas e migliore prestazione mondiale CMAS
 
Oggi venerdì 5 agosto 
Nel Mare di casa, nelle acque cristalline del Mar Jonio, l'atleta milanese Homar Leuci, già pluriprimatista di apnea, raggiunge un altro importante traguardo, il suo diciottesimo, il Record Italiano di apnea profonda a rana, con -72 mt.. Il record precedente era detenuto da Michele Tomasi che nel 2014 aveva raggiunto -71 mt. La prestazione è valevole sia come record italiano FIPSAS , essendo stato omologato dal giudice internazionale Antonio Mancuso, che come migliore prestazione mondiale CMAS. L'atleta milanese della prestigiosa società federale Atlantisub di Milano, ha strappato il cartellino alla profondità da record di -72 mt. sotto la superficie del Mare, con un solo respiro durato 2' e 49'', senza l'ausilio di attrezzi, ma solo nuotando con le sue forze sia in discesa che in risalita, nello stile della rana subacquea. Sotto il vigile occhio della sua squadra di assistenza coordinata magistralmente da Camillo Viscomi, inventore tra l'altro  di un sistema di sicurezza senza precedenti nella subacquea, che permette di recuperare l'atleta in caso di mergenza in tempi brevissimi. Grazie a tale sistema è possibile  ridurre i rischi a zero e schierare solo  apneisti di sicurezza, pronti ad intrervenire, in questo caso Nando Formisano, che conosce l'atleta da anni e per completare la squadra di assistenza Paola Paltrinieri.
 
 
Dopo la  competizione internazionale alle Bahamas , il prestigioso Vertical Blue,  dove l'atleta ha partecipato ad un challenge internazionale con i migliori al mondo, e  dove ha stabilito due importanti record, uno in assetto costante (nuotando con una monopinna) con -105 mt. e l'altro in Free immersion (l'atleta si tira lungo il cavo guida con le braccia) con -95 mt.. 
Con questo ennesimo  centro, dimostra di essere un apneista profondo completo e forte in tutte le discipline  e soprattutto ben preparato per i prossimi impegni: il mondiale di apnea profonda previsto in turchia per i primi di ottobre.
La dedica va all'amico di sempre, un vero appassionato, Camillo Viscomi, senza il quale tutto questo non sarebbe possibile e ad Alessio Pacello, membro della squadra, che lo ha incoraggiato a ritornare alla rana.

 

 

  Homar Leuci torna nel profondo e lo fa alla sua maniera: alla grande!!

Nello splendido scenario delle Bahams, homar leuci partecipa per la prima volta al Vertical Blue, la competizione internazionale di apnea più importante al mondo, che si svolge ogni anno al Deans' blu Hole.
35 iscritti da tutto il mondo, i più forti apneisti esistenti attualmente, si sfidano nell'abisso nelle tre discipline della profondità: assetto costante, rana e free immersion. 9 giorni di gara dal 22 aprile al 2 maggio.
L'atleta naturalizzato calabrese, si allena infatti da anni in calabria ed è stato adottato dal Mare di Soverato, all'esordio della competizione il 22 aprile sigla un record in una disciplina che non è la sua notoriamente, la free immersion, nella quale l'atleta scende nel profondo tirandosi lungo il cavo a braccia e nella stessa maniera risale, raggiungendo la profondità di -95 mt. in 3' e 07"(contributo video), strappando il record al suo celebre antagonista di sempre Davide Carrera, che aveva portato la massima profondità della disicplina a -93 mt. nel 2013 proprio al deans' blu hole.
Non appagato, tenta nei giorni successivi di gara di fare suo il record anche nella disciplina che ha sempre prediletto e nella quale ha siglato diversi record sia mondiali con omologazione CMAS sia italiani con omologazione AIDA e FIPSAS: l'assetto costante, disciplina nella quale l'atleta raggiunge la profondità massima nuotando con l'ausilio della sua monopinna e risale nella stessa maniera.
 Il record sebbene appartenga a lui con -104 mt. stabiliti a Sharm el sheick il 28 novembre 2013, è molto ambito e precedentemente detenuto dal suo rivale Carrera con -103 mt.

 

   

dopo aver vinto innumerevoli difficoltà, non ultimo la mancanza della sua personale monopinna, e solo grazie all'aiuto di un atleta francese Stephane Torreau, che gli ha prestato la sua nei giorni di gara,il primo maggio, forse segno del destino infatti la data si può scrivere 1/05 è riuscito a compiere un'impresa che ha dell'incredibile: -105 mt. in assetto costante in 2' e 58", riconfermandosi l'uomo più profondo d'Italia e secondo nel ranking mondiale AIDA, essendosi classificato alle spalle del Neozelandese pluri recordman mondiale William Trubridge (attuale recordman mondiale ed organizzatore dell'evento) che con 112 mt. vince la classifica nella specialità del costante.


Contando lo stato di forma del campione ad oggi nel mese di Maggio, ci aspettiamo grandi cose nel prosieguo della stagione che lo vedrà impegnato in diversi tentativi di record e competizioni internazionali.  Al di là della forma fisica quello che ha stupito è la sua condizione  mentale! prima durante gli allenamenti ha dovuto far fronte a vari imprevisti: una allergia ad un insetto caraibico, un otturazione saltata ed un mal di denti lancinante, uintamente alla non prestanza della mono, avendo puntato su un prototipo non ancora testato in profondità. L'aver saputo gestire questi inconvenienti scendere in acqua con una monopinna mai usata prima, prestatagli da un concorrente francese Stephane Tourreau, la dice lunga sul suo stato di forma mentale attuale.
Essendo l'unico italiano presente in gara, possiamo dire che ha ben onorato i colori della nostra bandiera a livello mondiale.

 

 

 

 

HOMAR LEUCI al Vertical blue 2016

La gara più importante al mondo per l'apnea il Vertcal Blue delle Bahamas, competizione sportiva di Aida International, vedrà quest'anno la partecipazione dell'atleta milanese, gia detentore del record italiano AIDA di assetto costante con -104 mt. ottenuto a Sharm el sheick il 29 novembre 2013 (video),

La competizione prevede la partecipazione degli atleti più forti al mondo che si sfideranno in tre discipline dell'assetto costante:

CWT (costant weight) l'assetto costante classico con monopinna, la FIM( free immersion), dove l'atleta scende con le sue forze in profondità tirandosi lungo il cavo a braccia, ed infine nella NF (no fins) la rana in profondità

La competizione si svolgerà dal 22 aprile al 2 maggio 2016, potete seguire gli aggiornamenti delle classifiche e lo sviluppo della competizione su www.verticalblue.net

Un video sulla preparazione di Homar nel Deans' Bluhole delle bahams

 

 

 

 

L'atleta milanese scenderà in acqua per cercare di stabilire un nuovo Guinness wordl Record martedì 3 marzo dalle ore 21, in prima serata su canale 5, durante la nota trasmissione Lo Show dei Record.

Homar già detentore del Guinness tenterà di battersi nuovamente. Il wordl recordman tenterà di pedalare su di uno spinning immerso in una vasca d'acqua, e simulare di percorrere una distanza che dovrà essere maggiore di 767 mt. distanza dell'ultimo record stabilito da lui stesso nel 2010 in 2' e 34".